Periocampus Herald: il primo magazine online interamente dedicato alla parodontologia

Ci sono progetti che prendono vita quasi inconsapevolmente, giorno dopo giorno, come evoluzione naturale di altri processi. È questo il caso di Periocampus Herald, la prima rivista online interamente dedicata alla parodontologia, frutto dell’evoluzione di un percorso formativo ideato da Filippo Graziani, visionario professore ordinario di Parodontologia dell'Università di Pisa ed ex presidente della Federazione Europea di Parodontologia (EFP), corso che oggi coinvolge nei suoi eventi fisici oltre 600 dentisti e igienisti dentali provenienti da Italia, Europa e oltre (ma la comunità online supera i 6.000 follower). Il primo numero di Periocampus Herald “The voice of periodontist” è uscito a Aprile 2020 nel bel mezzo di una pandemia mondiale che ha costretto anche gli odontoiatri di tutto il mondo a rivedere e ripensare le modalità con cui affrontare ogni giorno la loro professione. Accolto con clamore e entusiasmo dai professionisti del settore di tutto il mondo, la rivista si prepara ora ad uscire con il suo secondo numero, con un format per il momento libero, al contempo traino e veicolo per tutti coloro che ruotano intorno all’esperienza dei corsi Periocampus. 

Un Magazine online. Proprio come ogni rivista nata sulla carta, Periocampus Herald è strutturato in numeri e rubriche, riproposte ai lettori in un format dal branding vintage. Otto le rubriche al lancio del primo numero, tra cui spiccano “PERIO FOR THOUGHT”, la rubrica che ospita nomi noti della parodontologia con articoli di interesse odontoiatrico e l’editoriale a firma di Filippo Graziani, direttore editoriale della rivista. Altre tre rubriche sono dedicate più strettamente alla parodontologia - A young Periodontist's contribution, Exploring Communication, Did you know that...?, Changing the patient - mentre Periocampus Journal Club offre un’anteprima degli approfondimenti accademici che ricevono i partecipanti ai corsi Periocampus, e Periocampus Highlights preannuncia le anteprime dei corsi a venire. 
Ma sia le rubriche che gli autori potranno aumentare e variare nel tempo. 

Una piattaforma Drupal 7 adattata a taglio editoriale. Le rubriche vengono organizzate nella homepage in modo dinamico a seconda di argomenti e necessità editoriali, con la possibilità di decidere gli spazi in pagina come fa ogni comitato editoriale che si rispetti, e di pubblicarli con facilità e tempestività. Il CMS in Drupal 7 è stato personalizzato con una struttura organizzata in tassonomie, blocchi, content types e viste che consente agli amministratori una facile gestione di contenuti, profili e autori e caricamento di immagini e video, compresi quelli dedicati agli sponsor dell’iniziativa, e agli utenti una navigazione facile e intuitiva sia attraverso l’impaginazione offerta dalla homepage, diversa per ogni numero, che dai menù di navigazione organizzati per numeri e articoli.

Gestione multilingue. Periocampus Herald è offerto in due lingue, italiano e inglese. Grazie alla struttura del sito e agli automatismi del CMS, l’aspetto linguistico è gestito per le tipologie di contenuto (articolo, autore, editoriale, photogallery), gli elementi legati al tempo (data, messe, issue), le etichette delle varie rubriche e gli elementi automatici legati, per esempio, all’indicazione degli autori.

Partnership tecnologica ed editoriale. COMMpla è non solo partner tecnologico e di design del progetto, essendo responsabile dello sviluppo della piattaforma Drupal ma anche di tutto il design grafico in esso contenuto. Ma è anche partner editoriale, con Sara Pittonet Gaiairin, senior Project Manager, nominata direttore responsabile del magazine. 

 


Periocampus Herald